Fancy in Fact #7 Tra Sinkhole e scenari apocalittici

martedì 6 maggio 2014 6 commenti:

Buongiorno ragazzi! Come state? Vi siete divertiti nel fine settimana? Spero di si e spero anche di aver contribuito, almeno in parte, a divertirvi grazie all'evento Hunting Easter Eggs che si è appena concluso. Vi ringrazio tantissimo per aver partecipato e vi invito anche a seguire lo Spring Gift Tour che è ancora in corso fino alla fine della settimana! Oggi vi parlerò di fenomeni naturali che alcune volte possono trasformarsi in catastrofi e di arte, ispirata appunto da questi scenari particolari.

Fancy in Fact
Rubrica nata su Reading with Love che vi mostrerà quanto la fantasia e la realtà siano a volte così vicine fra loro da incontrarsi, ogni settimana Fancy in Fact vi propone dei luoghi così bizzarri e particolari che sembreranno usciti da un libro. Un'interessante appuntamento all'insegna di natura, cultura, miti e leggende.

I Sinkhole, strani e inquietanti fenomeni naturali

Presenti da sempre ma poco conosciuti, non si trovano solo in un punto preciso poiché il mondo ne è pieno, sono i Sinkhole. Fenomeni naturali di erosione delle rocce calcaree che provocano un cedimento del terreno e formano delle voragini. Vi sono alcuni esempi di Doline (o Sinkhole, in inglese) anche in Italia, nel Friuli Venezia Giulia o in puglia con la dolina di Altamura. Purtroppo questi fenomeni a volte non sono del tutto naturali ma vengono anche indotti dall'uomo, sono pericolosissimi i SinkHole generati dallo scorretto sfruttamento del suolo da parte dell'uomo. I cedimenti avvengono senza preavviso e rappresentano un grave pericolo, a volte anche mortale.
Ci sono molte leggende sui SinkHole, alcune fanno risalire la loro origine ad un misterioso e improvviso evento catastrofico. Ma fra le leggende più famose c'è quella del SinkHole Sam, avvolta nel mistero.

Alcuni sinkhole apparsi nel mondo. A Los Alamos, nel Sud Australia e in Belize.

Leggende: Il Sinkhole Sam, un cryptid di 15 metri nascosto in Kansas

Nel Kansas, a Inman, nasce la leggenda del SinkHole Sam. Grazie a questa leggenda 50 anni fa Inman ha acquisito un'incredibile notorietà ed è stata meta di molti turisti. Prima del 1920, una serie di piccoli laghi di acqua dolce si estendeva attraverso parte del centro del Kansas, arrivando fino ad Inman.
Quando i laghi si svuotarono lasciarono un'enorme voragine che fù soprannominata nel Kansas come "la grande sinkhole".
E' proprio da qui che parte la leggenda di Sam, un serpente di enormi dimensioni, si ipotizza che Sam avesse vissuto in qualche caverna sotterranea risalente all'era preistorica, e che fuggì da questa attraverso il sinkhole. Ci sono numerosi avvistamenti della creatura, la descrizione è quella di un grosso serpente, lungo 15 metri.
La leggenda ha fatto il giro del mondo e moltissimi curiosi sono approdati in Kansas con la speranza di vedere il grosso serpentone. Il Kansas è famoso per le sue storie, fra fantasmi e UFO chissà se mai qualcuno riuscirà a smentire o avvalorare la storia di Sam.

Il Silkhole Sam di Inman, in Kansas. Dove si crede sia passato l'enorme serpente.

I micromondi di Thomas Doyle, ricostruzioni di una cruda realtà

Il secondo argomento di cui voglio parlarvi è particolare, mi distacco un po' dal reale ma dovevo proprio parlarne perché mi sono letteralmente innamorata di queste opere. Si tratta di costruzioni alquanto singolari che ritraggono delle scene tanto inquietanti quanto affascinanti. Thomas Doyle è un'artista di diorami di piccole dimensioni, le sue opere mettono in scena eventi apocalittici sovrannaturali o naturali, curati nei minimi dettagli. Case spazzate via da dei tornado, in bilico su dirupi, distrutte da esplosioni o sospese in aria. I diorami di Doyle rappresentano perfettamente paure reali, dalle catastrofi naturali alla paura del vuoto. Ho trovato questi "scenari in miniatura" davvero affascinanti, così curati nei minimi dettagli da sembrare assolutamente realistici. Ambientazioni sotto-vetro che rappresentano la fragilità della vita e il nostro apparente controllato, ma in realtà del tutto incerto, percorso. Spesso infatti troviamo nelle opere di Doyle la classica villetta monofamiliare americana, protagonista di questi scenari apocalittici. Lo scopo è quello di sconvolgere il mondo reale, la nostra quotidianità, e farci rivivere i drammi della nostra esistenza. Delle piccole opere racchiuse in campane di vetro piene di significato.


Spero che anche questa puntata di Fancy in Fact vi sia piaciuta e vi abbia interessato! Vi invito a visitare il sito dedicato a Thomas Doyle, dove potrete trovare tantissime immagini di queste piccole e fantastiche opere.

6 commenti:

  1. Lebiii *O* sai che adoro questa rubrica v_v praticamente te lo ripeto ad ogni appuntamento. E' che mi perdo a leggere queste cose misteriose e bellissime e guardo le immagini con la bocca così :O
    Quei buchi a cedimento mi mettono un'angoscia pazzesca, soprattutto il primo e quello in Belize!
    Bella la leggenda del serpente! mi piacerebbe vedere quei posti dal vivo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leda *^* anch'io mi perdo a leggere leggende e cose strane, diventa una droga quasi XD Quei buchi mettono angoscia anche a me, e anche un po' di paura. Dovremmo tutti avere più cura della nostra terra!

      Elimina
  2. Ciao :) ho scoperto il tuo blog grazie alla caccia alle uova =D e ti ho già fatto i complimenti, ma a volte ripetersi è bene e poi questa rubrica è troppo fantasticissima per non farti ancora tanti tanti complimenti *w*
    Questi sinkhole però sono davvero terrificanti D: se stanotte faccio qualche incubo sul cadere in un buco senza fine... mi avrai sulla coscienza xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie claudia <3 nooo spero non farai incubi stanotte ahahah

      Elimina
  3. Complimenti per il post, è davvero interessantissimo! *__* Non avevo mai sentito nominare Doyle, ma ora rimedierò!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinnalyn! Ti consiglio di dare un'occhiata al suo sito, costruisce dei veri e propri gioiellini *-*

      Elimina