Recensione: Colpa delle Stelle di John Green

giovedì 5 giugno 2014 23 commenti:

Buongiorno dolcissimi lettori! Oggi sono qui a recensire un libro molto particolare, in realtà è stato davvero difficile dare un'opinione su questo libro. Ci sono così tante cose da dire ma è come se non riuscissi ad esprimermi al meglio. Colpa delle stelle è un romanzo che lascia davvero moltissime sensazioni sulla pelle e, come voi ben sapete, spesso tante emozioni sono difficili da spiegare. Vi lascio alla mia opinione, in questo post potete trovare anche un piccolo estratto del romanzo. Fatemi sapere come sempre se l'avete già letto e cosa ne pensate!

Colpa delle Stelle
Titolo: Colpa delle stelle
Autore: John Green
Editore: Rizzoli
Prezzo: € 13.60 (v. cartacea) € 9.99 (v. ebook)
Anno di uscita: ottobre 2012

La Trama

Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione.
Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più.
Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo.
Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo e dovranno ripagarlo.

Chi è l'Autore? Scopriamo John Green

Green nasce ad Orlando per poi frequentare la Indian Springs School, un collegio e scuola diurna fuori da Birmingham in Alabama. Si diploma al Kenyon College nel 2000 specializzandosi in Inglese e studi religiosi. Dopo aver lasciato l'università, Green passa cinque mesi lavorando come cappellano in un ospedale infantile per poi iscriversi alla University of Chicago Divinity School, che però non frequenterà. La sua esperienza lavorativa con bambini affetti da malattie mortali lo ispirerà in seguito a scrivere Colpa delle stelle.

Il mio parere su questo Libro

E' difficile parlare di questo romanzo, è difficile esprimere quello che riesce a trasmettere. Colpa delle stelle è un romanzo che in qualche modo riesce a lasciare un segno sul lettore, per questo è complicato per me parlarne senza scendere troppo nei particolari e senza lasciarmi trasportare dalle sensazioni che mi ha lasciato. Il romanzo è raccontato in prima persona da Hazel Grace, una ragazza di sedici anni che convive con un cancro alla tiroide apparentemente incurabile. Grazie a una terapia sperimentale però Hazel riesce a stabilizzarsi e a "guadagnare tempo", un piccolo miracolo portato dal Phalaxifor. La protagonista è una ragazza forte, spiritosa e combattiva di cui è davvero impossibile non innamorarsi.
Fin dall'inizio si riesce a percepire quanta consapevolezza Hazel abbia della sua malattia, il modo in cui racconta la sua storia è così profondo e sentito che più di una volta mi è sembrato di leggere un vero e proprio diario più che un libro.
Sugli opuscoli che parlano di tumori o nei siti dedicati, tra gli effetti collaterali del cancro c'è sempre la depressione. In realtà la depressione non è un effetto collaterale del cancro. La depressione è un effetto collaterale del morire. Mia madre però si era convinta che avevo bisogno di nuove cure, così mi ha portato dal dottor Jim, il mio medico di base, il quale ha confermato che stavo sguazzando in una paralizzante e certo clinica depressione, e che perciò i miei farmaci dovevano essere rivisti e dovevo anche frequentare un gruppo di supporto.
Al gruppo di supporto tutto è più crudo, si percepisce la tristezza e la rassegnazione di chi è affetto da un male incurabile, le scene dedicate al gruppo mi hanno trasmesso moltissima ansia. L'autore però è un vero e proprio genio, riesce a trasmettere sentimenti contrastanti fra loro con una velocità e facilità disarmante. Spesso mi sono trovata davanti a passaggi estremamente tristi per poi ridere un secondo dopo e viceversa. Il lato sarcastico di Hazel alla fine esce sempre fuori e riesce a catturare ancora di più il lettore.
Sono Hazel, dicevo quando toccava a me. Sedici anni. In origine tiroide, ma con una solida e nutrita colonia satellite nei polmoni. Sto così così.
E' proprio grazie al gruppo di sostegno - che tanto ha cercato di evitare - che Hazel incontra Augustus Wathers, il ragazzo che le cambierà la vita. Proprio ora che credeva che la sua vita non le avrebbe donato più nulla.
Tra i due nasce un rapporto davvero particolare, pieno di speranze e sogni che cercheranno di realizzare insieme. Ma scopriranno presto che "il mondo non è un ufficio esaudimento desideri." Colpa delle stelle è un romanzo molto profondo, è capace di creare o far rivivere sensazioni molto dolorose ma anche di mostrarle attraverso un'altra prospettiva, più dolce e significativa. Affronta argomenti e mostra situazioni pesanti e difficili, la morte, la malattia, la rassegnazione, ma porta con se anche speranza e amore. Fino alla fine ho avuto speranza, anche quando le cose sembravano inevitabili ho sperato. E' per questo che Colpa delle stelle riesce a ridurti il cuore in mille pezzi ma anche a lasciarti qualcosa di importante dentro. John Green è un genio, non avrei mai pensato che leggere un libro sul cancro potesse essere così appassionante e divertente. Si divertente, perché nonostante questo libro parli di argomenti così seri riesce comunque a far sorridere, grazie alle parentesi spiritose e ai caratteri dei personaggi, così particolari.
Andiamo, non voglio nemmeno pensare a quanto è attraente il mio corpo. Sono sicuro che non vuoi vedermi nudo, vero Dave? Vedermi nudo ha tolto il fiato a Hazel Grace. ha detto, accennando alla mia bombola d'ossigeno.
Il rapporto fra Gus e Hazel è fantastico, ho amato profondamente questi ragazzi, in realtà ho amato un po' tutti i personaggi perché sono tutti caratterizzati in modo eccelso. Ho perso il conto di quante volte mi sono messa a ridere e un secondo dopo a piangere, Colpa delle Stelle è un libro pieno di sentimenti e di verità, non posso dirvi nient'altro che: leggetelo. Leggetelo perché nessuna recensione potrà mai farvi capire davanti a cosa vi ritroverete. Leggetelo perché ne vale assolutamente la pena, irrinunciabile e profondo, come la vita.
Non puoi scegliere di essere ferito in questo mondo, vecchio mio, ma hai qualche possibilità di scegliere da chi farti ferire. A me piacciono le mie scelte. Spero che a lei piacciano le sue.

✩ ✩ ✩ ✩ ✩

Fantastico, senza dubbio consigliato!
Un libro indimenticabile, che tratta temi profondi ma non annoia.
Personaggi stupendi, non mancano le scene divertenti e sarcastiche.


Vuoi acquistarlo?
inMondadori: solo in v. Cartaceav. Ebook
Amazon: solo in v. Cartacea - v. Ebook
IBS: solo in v. Cartacea - v. Ebook


Segui i link per la lista completa degli Sponsor e il Disclaimer del blog, grazie per la lettura e il sostegno!

23 commenti:

  1. E nonostante ti abbia ridotto il cuore in briciole, lo rileggeresti comunque.. no? La magia di questo libro.... qualcosa di unico..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, ti prende fino all'ultima pagina e poi a libro finito rimani spaesata! Non avrei mai immaginato poi di affezionarmi così a gus e Hazel <3

      Elimina
  2. Libro bellissimo che mette in luce la natura masochista dei lettori: "John Green, mi ha spezzato il cuore. Posso averne ancora, per favore?"

    RispondiElimina
  3. E' verissimo, non c'è modo di esprimere un pensiero che possa far capire, a chi non lo ha letto, quanto meraviglioso sia questo libro! Green ha creato un piccolo capolavoro secondo me, questo libro me lo porterò sempre nel cuore, l'ho amato follemente!! (p.s.:che belle immagini hai scelto! *_*)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, scrivere una recensione (non so neanche se chiamarla così!) è talmente complicato e rende così poco che mi mancavano le parole, è un libro da leggere e vivere non c'è niente da fare :D

      Elimina
  4. Questo libro incredibile...come hai detto anche tu un attimo primo ridi..poi piangi e poi ridi ancora..è così è un emozione dopo l'altra..un libro capolavoro davvero!*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In alcuni punti è davvero crudele, ridi di gusto e un secondo dopo sei li a disperarti! E' un piccolo genio del male xD

      Elimina
  5. *w* ho dimenticato quanto volte ho ripetuto che questo libro è magnifico XD
    Un attimo prima ti fa piacere, quello dopo ridere.
    E' proprio per questo che adoro John Green.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero è una cosa fantastica!!! Quell'uomo è un genio XD

      Elimina
  6. Bello, eh? *_* anche a me è piaciuto, Leb ^^ le immagini del film ci stanno benissimo ,) danno alla recensione quel tocco dolce, drammatico e teneron :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si davvero bello ^-^ trovo le immagini del film moooolto dolci! Non vedo l'ora di vederlo!

      Elimina
  7. Molto carino, è piaciuto anche a me ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo di aver mai letto di nessuno a cui non sia piaciuto ahahah Green ci ha stregato :D

      Elimina
  8. Risposte
    1. Leggilo *-* vedrai che non te ne pentirai!!!

      Elimina
  9. devo assolutamente leggerlo! <3 ormai mi perseguita, è ovunque *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah è una lettura che va fatta Ika! :D vedrai che non te ne pentirai

      Elimina
  10. Uno dei libri che voglio assolutamente leggere ma che stranamente continuo a rimandare XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Little Pigo! ^-^ ma no perchè lo rimandi? devi assolutamente recuperarlo!!! :D

      Elimina
  11. Bellissima recensione!!
    Tutti i libri di John Green mi attirano, sono secoli che li voglio leggere ma non arriva mai il momento giusto!!
    Spero che arrivi presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary <3 Colpa delle Stelle è un libro che vale davvero la pena di leggere! Ti colpisce al cuore :)

      Elimina
  12. A me purtroppo non è piaciuto affatto :/ sono rimasta veramente tanto delusa da Colpa delle stelle. Di John Green ho letto anche Cercando Alaska, che invece mi è piaciuto veramente tanto e ha compensato la delusione di TFiOS

    RispondiElimina